Vita

Armonia delle Sfere – Elementi ricursivi – ( La “ Primavera” di S. Botticelli).

Quando ci si innamora della Fisica...

Ricordi d’infanzia: la costellazione di Pegaso.

Solo Pensiero

Qualcuno dice che noi guardiamo Dio nel telescopio… Qualcuno invece dice che Dio guarda noi dal telescopio…

8 Giugno 2004. Passaggio di Venere davanti al Sole.

Geometrie di pensiero

Dalle stringhe ai confini estremi: l'universo è musica.

Antichi spazi, nuove dimensioni

Ti amo… per sempre.

Parlami di spazio infinito, di lontane galassie, di stelle luminose e pianeti di vita, riempi il mio sonno di un lungo sogno….

Spaziotempo

“Marameo”, e gli universi si accendono..

Così è, così sarebbe dovuto essere.

L’altra faccia della Luna.

Quantilandia

...ed ecco la stella che avevano visto in oriente, li precedeva, finché non si fermò sopra il luogo dove era il Bambino...

“Ho amato troppo le stelle per avere paura della notte. ( Autoritratto.)

S.E.T.I.

Resurrectio

QUALIA

SCACCO!

η αθάνατος αλήθεια (l’ immortale verità)

….sulle labbra Magenta schiudono le stagioni passate, le presenti e le future insieme… e fra antichi marmi ed enigmatici sorrisi r...

Tavola periodica degli elementi.

Eclisse di Sole

“Armonia”. (Frattali matematici - “La valle del cavalluccio marino”).

Flor de Luna

“Knockin’ On The Heaven’s Door” B. Dylan.

Panspermia

“Scientia Potentia est”

Musica delle sfere.

L’Astronauta (L’uomo, nello spazio, non ha portato solo la sua ombra…)

Fisica quantistica:

Produzione di energia stellare: il ciclo protone-protone.

Sfida infinita: Neutrino – Fotone.

Multiverso

Annunciazione

Satellite Planck

Io canto la meraviglia dell’infinito divenire… (simulazione “Bolshoj”)

La costellazione del Cane Minore

Fuga in Egitto

Universi paralleli

Singolarità spaziotemporali: Radiazione di Hawking

Il Posto delle Primule

Nulla si crea nulla si distrugge….tutto si trasforma

Volo libero

Nebulosa planetaria: Abell 39

Supernovae: Shock Wave

Pegaso

Nevicata a Venezia

La “Space art” nasce negli Stati Uniti nella prima metà del secolo scorso. E’ una nuova forma d’arte che ha per soggetto principale l’universo e i suoi paesaggi. Gli artisti della Space Art spesso lavorano in collaborazione con scienziati e centri di ricerca astronomici per tradurre in arte visiva la tecnologia e la ricerca spaziale stessa. Chesley Bonestell, uno dei pionieri di questa nuova forma di arte, ha dipinto scenari immaginari di mondi lontani, cercando di tener fede alle spiegazioni scientifiche degli astronomi con cui collaborava. Oggi a questo movimento artistico aderiscono pittori, scultori, illustratori che si esprimono attraverso scenari cosmici e hanno fatto dell’Universo l’ispirazione della loro arte.